PDA

Visualizza la versione completa : [videogames] Genji



Rattlesnake_276
07-07-2009, 04:18 AM
Titolo originale: Genji Dawn of the Samurai


Software House: Game Republic


Sviluppatore: interno


Distributore Sony


Cover:


http://www.progamingshop.sk/images/Genji%20ps2.jpg



Eccovi le mie impressioni,su questo impareggiabile titolo uscito anni addietro, a voi il mio resoconto:

"E' scritto,che in tempi di grande sofferenza,quando il Giappone arderà dei fuochi della guerra,gli dei compassionevoli,invieranno un eletto, che con le sue doti "splendenti" e il suo impavido coraggio,ripristinerà la pace, l'ordine,sconfiggendo il male che avanza sulla terra,riconferendo la vita,prosperità a tutti gli esseri che regneranno in armonia e serenità , poichè egli è il discendente diretto della stirpe divina e come tale trionferà"


tratto dal Genji Monogatari (La storia di Genji)


Cos'è Genji? Per definizione uno dei migliori action game, al pari di Onimusha per ps2. Tratto da un poema dell'era Heian, questo titolo narra la storia del principe Minamoto no Yoshitsune del casato "Genji" (i guerrieri splendenti) i quali si contrapposero ad un'altra importante famiglia di samurai ostili ( I Taira), che nutriva sentimenti di conquista per tutto il territorio.
http://www.gameinformer.com/NR/rdonlyres/735FFA15-CDB0-4A66-BA31-B00239AF5025/7125/Genji09.jpg


Capeggiati da Taira no Kiyomori,un generale,irruento, atto a destabilizzare l'aristocrazia del paese con mire espansionistiche oltremodo eclatanti e incontenibili, ma con poco ingegno,nell'abilità di comando e di malcostume nei modi del tutto primitivi. La sua smisurata ambizione gettò i territori in un sanguinoso conflitto che vide lo sterminio di una delle due fazioni.

http://news.softpedia.com/imag...ji1ps2_006-large.jpg (http://news.softpedia.com/images/extra/GAMES/large/genji1ps2_006-large.jpg)
http://news.softpedia.com/images/extra/GAMES/large/genji1ps2_006-large.jpg


Gameplay.


Il gioco,nelle sue meccaniche è del tutto simile al succitato Onimusha, sebbene gli autori siano differenti , il gioco,risulta più raffinato in molte sfumature.Cronologicamente la vicenda è collocata durante periodo Heian,che si attesta ( dal 794 al 1185 c.a.). Il giappone,era suddiviso in vari clan, in uno scontro continuo per l'egemonia al potere. Gli stati tuttavia, non erano tutti scesi in guerra (periodo sengoku) alcuni cercavano di tenersi,in disparte nella loro neautralità per non essere direttamente convolti, oppure aspettavano il momento propizio per attaccare i loro rivali.E' per questa motivazione che il periodo Heian,che fra le altre cose,istituì la casta "samurai",fu più un'epoca basata sulla raffinatezza e l'eleganza,fra l'aristocrazia che di barbarie.Il gioco è strutturato in un'ottica,basata sul Bushido (la via del guerriero) e l'onore, gli scontri truculenti ,lasciano il posto a una sinestesia di cromatismi e sensazioni di grande impatto artistico, i combattimenti, che ricordano più una cerimonia teatrale giapponese Kabuki, sono una vera e propria danza fatale. Il comparto grafico è notevole, veramente ineccepibili i riflessi di luci,e colori,la fluidità nelle animazioni,e la profondità negli scenari (stiamo parlando di ps2).Per non parlare delle incantevoli musiche,capaci,al contempo di placare e ristorare lo spirito del guerriero come di accenderlo con il furore della fiamma. Genji o Yoshitsune,può compiere balzi,ed evoluzioni molto simili a quelle di Dante, sebbene,questi, possa prodursi in delle acrobazie del tutto inverosimili. Minamoto compensa l'agilità con la grazia e la precisione dei movimenti.



http://media.cnetnetworks.fr/gamekult-com/images/photos/00/00/60/98/ME0000609839_2.jpg



Una vera perla, sono gli scenari di gioco ,in puro stile Zen, con la metafora delle quattro stagioni nell'allenamento del samurai, enunciate, dall'inestimabile maestro monaco di lancia "Inshun" della scuola Hoizoin,che fra le altre cose, fu rivale del leggendario Miyamoto Musashi, il celeberrimo ,nonchè più grande maestro di spada mai esistito. Si inizia,con quella dell'estate,sino a raggiungere il limitare dell'inverno e con esso ci si avvia all'epilogo del gioco. Il gameplay è accattivante oltre ogni modo, Yoshitsune ,impugna con maestria le due lame,manifestando tutta la sua abilità con le Katane,tuttavia,il vero cavallo di battaglia, non sono tanto i combattimenti "standard" bensì ,la possibilità di usufruire di gemme magiche chiamate Hamagane,che solo i prescelti,hanno il compito di custodire,e richiamare a sè il loro incommensurabile potere contro le forze avverse.Il potere speciale conferito viene nominato "Kamui" ovvero la capacità,di rallentare,quasi arrivando persino a "congelare" il tempo e lo spazio, anticipando gli attacchi dei nemici.Se l'attacco andrà a buon fine, Yoshitsune si produrrà, in una lodevole instant-kill,così facendo,lo schermo verrà letteralmente inondato di luce, colori,e petali di ciliegio in fiore o di foglie ingiallite dall'Autunno.Più si farà appello a questo potere sprigionato dalle Hamagane, più il personaggio aumenterà di livello.E' possibile inoltre,innescare una sequenza di combo, che ha dell'irresistibile. Naturalmente e come per Onimusha,si possono reperire armi ,equipaggiamenti,ed accessori vari,il che, lo rende del tutto analogo al pupillo Capcom. Tuttavia,Genji,verte più sull'azione pura, non vi sono impasse che ostacolino il giocatore nel prosieguo dell'avventura nè il gameplay viene interrotto da possibili enigmi su cui meditare nel gioco.L'unico vero neo che purtroppo compromette notevolmente il titolo è rappresentato da un'esigua longevità, difatti, Genji è molto riduttivo in questa,lo si può facilmente completare in meno di 5 ore (la prima volta) e se si gioca,incuranti ,degli extra,anche in 3,in una seconda.Eppure,questo encomiabile titolo,non ha, a differenza della saga di Onimusha, contaminazioni fra cui elementi che richiamino all'anacronismo e la sua trama,rimane incorrotta nella sua mirabile essenza, in un connubio inebriante fra duelli e stile.La lucentezza della perla divina, Hamagane ,risplende in tutta la sua vividezza in questo gioco e reca il nome della dinastia Genji.

Trailers ufficiali del gioco:



http://www.youtube.com/watch?v=QS86qAvSaQc


Demon tiger boss battle



http://www.youtube.com/watch?v=3B_4ok_WoSc

Rattlesnake_276
07-07-2009, 04:18 AM
Titolo originale: Genji Dawn of the Samurai


Software House: Game Republic


Sviluppatore: interno


Distributore Sony


Cover:


http://www.progamingshop.sk/images/Genji%20ps2.jpg



Eccovi le mie impressioni,su questo impareggiabile titolo uscito anni addietro, a voi il mio resoconto:

"E' scritto,che in tempi di grande sofferenza,quando il Giappone arderà dei fuochi della guerra,gli dei compassionevoli,invieranno un eletto, che con le sue doti "splendenti" e il suo impavido coraggio,ripristinerà la pace, l'ordine,sconfiggendo il male che avanza sulla terra,riconferendo la vita,prosperità a tutti gli esseri che regneranno in armonia e serenità , poichè egli è il discendente diretto della stirpe divina e come tale trionferà"


tratto dal Genji Monogatari (La storia di Genji)


Cos'è Genji? Per definizione uno dei migliori action game, al pari di Onimusha per ps2. Tratto da un poema dell'era Heian, questo titolo narra la storia del principe Minamoto no Yoshitsune del casato "Genji" (i guerrieri splendenti) i quali si contrapposero ad un'altra importante famiglia di samurai ostili ( I Taira), che nutriva sentimenti di conquista per tutto il territorio.
http://www.gameinformer.com/NR/rdonlyres/735FFA15-CDB0-4A66-BA31-B00239AF5025/7125/Genji09.jpg


Capeggiati da Taira no Kiyomori,un generale,irruento, atto a destabilizzare l'aristocrazia del paese con mire espansionistiche oltremodo eclatanti e incontenibili, ma con poco ingegno,nell'abilità di comando e di malcostume nei modi del tutto primitivi. La sua smisurata ambizione gettò i territori in un sanguinoso conflitto che vide lo sterminio di una delle due fazioni.

http://news.softpedia.com/imag...ji1ps2_006-large.jpg (http://news.softpedia.com/images/extra/GAMES/large/genji1ps2_006-large.jpg)
http://news.softpedia.com/images/extra/GAMES/large/genji1ps2_006-large.jpg


Gameplay.


Il gioco,nelle sue meccaniche è del tutto simile al succitato Onimusha, sebbene gli autori siano differenti , il gioco,risulta più raffinato in molte sfumature.Cronologicamente la vicenda è collocata durante periodo Heian,che si attesta ( dal 794 al 1185 c.a.). Il giappone,era suddiviso in vari clan, in uno scontro continuo per l'egemonia al potere. Gli stati tuttavia, non erano tutti scesi in guerra (periodo sengoku) alcuni cercavano di tenersi,in disparte nella loro neautralità per non essere direttamente convolti, oppure aspettavano il momento propizio per attaccare i loro rivali.E' per questa motivazione che il periodo Heian,che fra le altre cose,istituì la casta "samurai",fu più un'epoca basata sulla raffinatezza e l'eleganza,fra l'aristocrazia che di barbarie.Il gioco è strutturato in un'ottica,basata sul Bushido (la via del guerriero) e l'onore, gli scontri truculenti ,lasciano il posto a una sinestesia di cromatismi e sensazioni di grande impatto artistico, i combattimenti, che ricordano più una cerimonia teatrale giapponese Kabuki, sono una vera e propria danza fatale. Il comparto grafico è notevole, veramente ineccepibili i riflessi di luci,e colori,la fluidità nelle animazioni,e la profondità negli scenari (stiamo parlando di ps2).Per non parlare delle incantevoli musiche,capaci,al contempo di placare e ristorare lo spirito del guerriero come di accenderlo con il furore della fiamma. Genji o Yoshitsune,può compiere balzi,ed evoluzioni molto simili a quelle di Dante, sebbene,questi, possa prodursi in delle acrobazie del tutto inverosimili. Minamoto compensa l'agilità con la grazia e la precisione dei movimenti.



http://media.cnetnetworks.fr/gamekult-com/images/photos/00/00/60/98/ME0000609839_2.jpg



Una vera perla, sono gli scenari di gioco ,in puro stile Zen, con la metafora delle quattro stagioni nell'allenamento del samurai, enunciate, dall'inestimabile maestro monaco di lancia "Inshun" della scuola Hoizoin,che fra le altre cose, fu rivale del leggendario Miyamoto Musashi, il celeberrimo ,nonchè più grande maestro di spada mai esistito. Si inizia,con quella dell'estate,sino a raggiungere il limitare dell'inverno e con esso ci si avvia all'epilogo del gioco. Il gameplay è accattivante oltre ogni modo, Yoshitsune ,impugna con maestria le due lame,manifestando tutta la sua abilità con le Katane,tuttavia,il vero cavallo di battaglia, non sono tanto i combattimenti "standard" bensì ,la possibilità di usufruire di gemme magiche chiamate Hamagane,che solo i prescelti,hanno il compito di custodire,e richiamare a sè il loro incommensurabile potere contro le forze avverse.Il potere speciale conferito viene nominato "Kamui" ovvero la capacità,di rallentare,quasi arrivando persino a "congelare" il tempo e lo spazio, anticipando gli attacchi dei nemici.Se l'attacco andrà a buon fine, Yoshitsune si produrrà, in una lodevole instant-kill,così facendo,lo schermo verrà letteralmente inondato di luce, colori,e petali di ciliegio in fiore o di foglie ingiallite dall'Autunno.Più si farà appello a questo potere sprigionato dalle Hamagane, più il personaggio aumenterà di livello.E' possibile inoltre,innescare una sequenza di combo, che ha dell'irresistibile. Naturalmente e come per Onimusha,si possono reperire armi ,equipaggiamenti,ed accessori vari,il che, lo rende del tutto analogo al pupillo Capcom. Tuttavia,Genji,verte più sull'azione pura, non vi sono impasse che ostacolino il giocatore nel prosieguo dell'avventura nè il gameplay viene interrotto da possibili enigmi su cui meditare nel gioco.L'unico vero neo che purtroppo compromette notevolmente il titolo è rappresentato da un'esigua longevità, difatti, Genji è molto riduttivo in questa,lo si può facilmente completare in meno di 5 ore (la prima volta) e se si gioca,incuranti ,degli extra,anche in 3,in una seconda.Eppure,questo encomiabile titolo,non ha, a differenza della saga di Onimusha, contaminazioni fra cui elementi che richiamino all'anacronismo e la sua trama,rimane incorrotta nella sua mirabile essenza, in un connubio inebriante fra duelli e stile.La lucentezza della perla divina, Hamagane ,risplende in tutta la sua vividezza in questo gioco e reca il nome della dinastia Genji.

Trailers ufficiali del gioco:



http://www.youtube.com/watch?v=QS86qAvSaQc


Demon tiger boss battle



http://www.youtube.com/watch?v=3B_4ok_WoSc

BladKimimaro
07-07-2009, 06:52 AM
Molto bello ci ho giocato ma non sono arrivato alla fine,ma ho saputo che c'è anche un altro titolo per PS3....

Rattlesnake_276
07-07-2009, 07:18 AM
<BLOCKQUOTE class="ip-ubbcode-quote"><div class="ip-ubbcode-quote-title">quote:</div><div class="ip-ubbcode-quote-content">Originariamente postato da BladKimimaro:
Molto bello ci ho giocato ma non sono arrivato alla fine,ma ho saputo che c'è anche un altro titolo per PS3.... </div></BLOCKQUOTE>

Evita il sequel uscito per ps3. Credevo che Genji: Days of the Blade fosse una degna continuazione, mi sbagliavo.Io ce l'ho non ha una grafica da next generation oltre ad avere delle inquadrature fisse che pregiudicano l'intero gameplay, risultando macchinoso e veramente frustante.A total failure inside. -.-'