PDA

Visualizza la versione completa : Nuove Eroe dalla nuova fazione!



sorellina92
08-27-2013, 02:09 PM
E 'stato in giro per l'universo di M & M per un pò ed ora è anche in DoC!


Usa incantesimi di Fuoco e Magia Nera. E 'anche particolarmente buono con le strategie di scarto. Uno dei nuovi aspetti degli Eroi in questa espansione, è come sono trattate le loro abilità. Invece di essere il costo di attivazione puramente passivo, le loro abilità passive entrano in gioco quando si raggiunge un certo livello. Una volta che avete abbastanza Destino, ogni volta che il tuo avversario scarta una carta, perderà un pò di vita.


http://static2.cdn.ubi.com/F2P/MMDOC/Academy/ignatius_resized.jpg

"Non ho paura della morte. Temo la rinascita, per ogni singola volta che torno come un Demone."


Ignatius è un Incubus nato in Sheogh come il risultato di un patto di sua madre ha fatto con Phrias, il Principe Demone della Distruzione. Lui e le sue truppe demoniache sono sopravvissuti prendendo dell'energia magica dalle Vene del Drago. Gode di una quantità limitata di libertà da Phrias dopo che il Demone è danneggiato dal Trono di Rinnovamento. Vuole unire le forze con Ammar e Hakeem che hanno deciso di fidarsi di lui per tutta la durata della battaglia.


Ignatius percepisce il potere Magico nel Trono di Rinnovamento e crede che potrebbe usarlo per cancellare la maledizione che lo lega ai Signori del Caos, per non tornare mai più a Sheogh. Otterrà il suo desiderio in qualche modo, come dopo la battaglia un Rift si apre cancellando Phrias, per poi togliere la maledidione.
Gli viene detto da un Fratello Cieco che quando muorirà la prossima volta, sarà reincarnato da Asha e non Urgash, per diventare ancora una volta un Uomo, un Nano o forse un Elfo. E 'di poca importanza, perché non avrà alcun ricordo della sua vita precedente.


Gli viene data una possibilità di occupare le rovine delle Cinque Torri, dopo la battaglia, con il suo piccolo esercito di sopravvissuti, a condizione che non lascia il deserto. Decide di rimanere, anche se è tentato di suicidarsi per rinascere ancora una volta per essere una creatura di Asha e non un Demone. Decide che i Draghi hanno ancora uno scopo per lui come un Incubus, così resta in questa forma fino a quando il destino o l'età decidono di ucciderlo. La sua maledizione è scomparsa con Phrias. Diventa un Eroe Demone raro che vive sulla superficie di Ashan.


“Mi piace l'odore di Ashan. La sua superficie è dove io appartengo.”