PDA

Visualizza la versione completa : Miglioramenti necessari Ghost war



NazcaS98
01-26-2020, 10:33 PM
Salve a tutti, è la prima volta che scrivo sul forum italiano, sono solito scrivere su quello inglese per ovvi motivi. Credo siano stati fatti molti passi indietro in questa versione di Ghost war, l'unica passo in "avanti" è la libertà di scelta nella creazione del proprio loadout, che risulta solo nella teoria in quanto armi come bullpup PDR, Vhsd2 e MP7 hanno caratteristiche fuori dal normale e rendono qualsiasi altra arma non comptetivia (mi chiedo come gli sviluppatori abbiano assegnato le caratteristiche alle varie armi, sono messi a c***o di cane, perché mai il pdr dovrebbe avere un danno che supera ogni arma, non solo quelle della propria categoria ma anche delle LMG o ASR?), inoltre la scelta della classe è ovvio per tutti che sia direzionata nella verso l'Assalto, ha 4 barre di vita, l'abilità grinta è OP di suo ma se unita a perk come rianimazione esperta, rendono il giocatore una spugna contro i proiettili avversari. In Breakpoint Ghost war è semplicemente una brutta versione di CoD, ovvero di giocatori che si rincorrono per una mappa sparandosi addosso senza pesare ogni minima scelta, come può essere definita tale modalità "tattica"? Non c'è niente di tattico in questa Ghost war, i giocatori fanno tutti esattamente le stesse cose, scelgono tutti le stesse armi (chi non lo fa, come me, o è la prima volta che si approccia alla Ghost war, oppure è un giocatore onesto a cui non piace vincere facile ma, come l'idea sulla quale è stata fondata questa ghos war, vuole avere la propria libertà nell'usare le armi che più gli aggradano), i movimenti del PG sono troppo, TROPPO veloci.. Possiamo letteralmente schivare i proiettili come se fossimo in matrix (soprattutto se si utilizza il perk "senza freni"). La velocità troppo elevata dei movimenti, la quantità di stamina, la camera libera,, con la quale possiamo ruotare la visuale a 360° anche mentre corriamo e la mira assistita, rendono il gameplay un totale "run and gun". Nessuno più utilizza le coperture né aspetta il nemico per attaccarlo, tutti corrono per la mappa e sparano a prima vista anzi, la tattica è di farsi sparare mentre si corre e poi, sparare per secondi, così che il nostro avversario che è fermo a spararci sia una preda facile. La mira assistita credo debba essere eliminata in qualsiasi pvp sparatutto, perché mai dovrei farmi aiutare nel prendere la mira? L'unica cosa che dobbiamo fare in uno sparatutto è avere riflessi pronti, buona coordinazione oculo-manuale e saper mirare e colpire il bersaglio, non ha senso essere aiutati dallo stesso gioco nel fare l'UNICA cosa da noi richiesta, inoltre in Breakpoint la mira assistita è veramente assurda, segue per troppo tempo il bersaglio, permette di chiudere gli scontri a fuoco in 2 secondi se si utilizza le armi OP sopra citate. La camera bloccata dietro le spalle, movimenti più lenti e la stamina ridotta come in wildlands rendono tutto più tattico in quanto il giocatore è portato a scegliere la copertura piuttosto che l'approccio diretto ed è portato a ragionare sui propri movimenti piuttosto che a correre senza una metà aspettando di ritrovarsi faccia a faccia con il nemico. La mancanza di elementi come C4 e mine sono una perdita fondamentale che aumentano la mancanza di tattica in questo PvP. In un recente video dei Devs di ubisoft, quest'ultimi spiegavano come le mappe, le classi, le armi siano ben bilanciate... Ma siete seri? Avete giocato almeno 1 ora a questo dannato gioco? È tutto il contrario di quello che avete detto e l'intera community ve lo sta comunicando ma voi ovviamente fate finta di ascoltare e andate dietro le mode nel mondo dei video giochi (open world, elementi rpg mmo ecc.), a proposito di bilanciamento... Io credo che nella modalità sabotaggio i "difensori" debbano avere un vantaggio temporale rispetto agli attaccanti, così da potersi posizionare bene e magari piazzare mine e C4 (se mai verranno aggiunti) come in wildlands (questo rendeva il game mooooolto tattico), vi chiedo quindi di rivedere i punti di spawn e di ribalanciarli, non è possibile che su breakpoint, in sabotaggio, gli attaccanti possano piazzare la bomba nel primo minuto di gioco solo perché "rushano" e ci arrivino per giunta prima dei difensori, è troppo squilibrato suvvia, non ha per niente senso, tanto vale giocare ad eliminazione. Io credo come altri che in un pvp "tattico" non debbano esserci elementi rpg mmo, tutti questi perk non hanno senso, soprattutto quelli del nostro equipaggiamento, in wildlands avevamo a disposizione dei peró molto utili ma fondamentalmente diversi dai perk presenti in breakpoint.. Parlo di "sanguinamento" o "protocollo di sicurezza" ecc. Rendevano tutto molto più tattico senza che al giocatore pareva di essere in un gioco rpg. Ogni classe dovrebbe avere dei perk specifici così da caratterizzare meglio ogni classe, dico questo perché l'errore che avete commesso è di voler dare troppa libertà a noi giocatori (anche se in molti casi spiegati sopra questa libertà è solo teorica) e questo rende l'intera Ghost war anonima, senza carattere, in wildlands le classi si basavano su delle specifiche strategie di gioco, ognuno aveva il proprio compito in partita ed in base alla combinazioni di classi si potevano creare una miriade di strategia diverse tra loro, in wildlands mi sentivo molto più unico e caratterizzato che in breakpoint, in fin dei conti l'unica vera caratterizzazione che abbiamo su breakpoint è quella del personaggio. Altra cosa importante che swuilibra molto il PvP è la possibilità di avere 2 armi primarie, per quanto sia figo avere questa possibilità (parlando da giocatore) è una cattiva scelta e si rivela frustrante nelle partite in quanto non si sa mai come approcciafci ad un nemico, inoltre nella realtà è impossibile tenere due armi del genere e soprattutto nella realtà, se io sono un tiratore scelto il mio compito è quello di dare supporto dalla lontananza ai miei compagni, se gli avversari riescono ad arrivare a me significa che ne io ne i miei compagni abbiamo fatto un buon lavoro (questo per quelli che dicono che in wildlands i cecchino erano sfavoriti, non sapete come giocare è diversa la realtà, guardate i qualche partita competitiva e capirete cosa intendo).
Ad oggi, il mio giudizio finale non può che essere altamente insufficiente, così come la pensano tutti (a meno che non siano nuovi giocatori prevalentemente bambini che arrivano da giochi cazzari come fortnite e CoD ecc), Ghost recon è da sempre stato un gioco tattico e ammettiamolo, questo ultimo capitolo non lo è affatto, spero che vengano presi dei provvedimenti il più presto possibile perché molti hanno abbandonato e molti altri lo faranno se Ubisoft non cambierà il metodo e il modo con cui prende le sue decisioni. Spero che qualcuno di rivelate in ubisfot legga tutto questo e capisca che voglia essere una critica e non una semplice offesa, sono un fan del franchise ghost recon e spero di poter continuare ad esserlo e di poter giocare ad un vero gioco tattico.

NazcaS98
01-26-2020, 11:04 PM
Aggiungo anche che il danno delle armi come suggerito da moltissimi della community internazionale dovrebbe dipendere dal calibro utilizzato dall'arma e non da numeri posizionati totalmente a caso. Le LMG utilizzano proiettili calibro 7.62, dovrebbero avere il danno più alto dopo i DMR, che utilizzano proiettili calibro 0.338 e 0.50, a seguire gli ASR con calibro 5.56 e poi le SMG con calibro 9mm. Per poter meglio ancora bilanciare le armi delle varie classi potreste assegnare ad ogni categoria un range di danno, ad esempio:
7.62 da 40 a 45
5.56 da 30 a 35
9mm da 20 a 25
Ecc.
Così che armi della stessa categoria ma con differenti ratei di fuoco possano compensare in danni, ad asemlio la vector ha un rateo di fuoco molto elevato, per essere bilanciata potrebbe avere un danno minimo della propria categoria (20) mentre armi con rateo più basso potrebbero compensare con danni più ingenti. Questo è un metodo intelligente per rendere un gioco competitivo, tattico e che ti dia la completa libertà di scelta nelle armi da utilizzare, non ci vuole nulla ad attuarlo e credo che sia la cosa più intelligente e sensata da fare in un gioco sparatutto del calibro di Ghost recon

NazcaS98
01-26-2020, 11:06 PM
Altra aggiunta secondo me dovrebbe essere il ritorno della soppressione, quella di future soldier era molto buona ma credo che in wildlands fosse perfetta, rendeva il tutto molto più "realisitco" ed allungava di molto gli scontri a fuoco e soprattutto, dava la possibilità di poter sopravvivere anche essendo gli ultimi ad aver iniziato a sparare