PDA

Visualizza la versione completa : Perchè PoP WW non mi piace



SleterGame
12-13-2004, 09:11 AM
Ho giocato diverse volte a "Le sabbie del tempo" e attendevo con ansia l'uscita di questo nuovo episodio ma sinceramente, arrivato a più di metà , faccio fatica a finirlo perchè mi sa tanto di ripetitivo.
Purtroppo non soddisfa minimamente le mie aspettative.
Ritornare nelle stesse locazioni e ritrovare gli stessi medesimi avversari, sarà eccitante per gli smanettoni incalliti ma di certo toglie la soddisfazione della conquista dello spazio, cosa che invece era forte nel primo episodio.
La totale assenza di enigmi come quello degli ingranaggi (perni) o quello degli specchi, riduce questa avventura a un banale gioco di lotta.
Perde inoltre tutto il fascino quasi poetico e fiabesco del primo episodio.
La telecamera è molto meno gestibile e ci si trova spesso a doverla posizionare con il mouse il che non è sempre possibile.
Nonostante il mio pc superi di gran lunga i requisiti richiesti, con effetti e dettagli al massimo ci sono rallentamenti e difetti che rendono il gioco ingiocabile.
Considero "Le sabbie del tempo" un capolavoro e avrei voluto che i programmatori avessero avuto un po più di considerazione sulle qualità che hanno reso questo titolo un'esperienza di gioco indimenticabile.
Al contrario, questo "Spirito da macellaio" verrà dimenticato presto.
Questa è la mia opinione e rispetto comunque l'opinione di chi invece ha apprezzato questo nuovo episodio ma per favore, non me lo mettete accanto al precedente perchè c'è un abisso, in fatto di buon gusto.

grazie per lo sfogo...e ciao a tutti

SleterGame
12-13-2004, 09:11 AM
Ho giocato diverse volte a "Le sabbie del tempo" e attendevo con ansia l'uscita di questo nuovo episodio ma sinceramente, arrivato a più di metà , faccio fatica a finirlo perchè mi sa tanto di ripetitivo.
Purtroppo non soddisfa minimamente le mie aspettative.
Ritornare nelle stesse locazioni e ritrovare gli stessi medesimi avversari, sarà eccitante per gli smanettoni incalliti ma di certo toglie la soddisfazione della conquista dello spazio, cosa che invece era forte nel primo episodio.
La totale assenza di enigmi come quello degli ingranaggi (perni) o quello degli specchi, riduce questa avventura a un banale gioco di lotta.
Perde inoltre tutto il fascino quasi poetico e fiabesco del primo episodio.
La telecamera è molto meno gestibile e ci si trova spesso a doverla posizionare con il mouse il che non è sempre possibile.
Nonostante il mio pc superi di gran lunga i requisiti richiesti, con effetti e dettagli al massimo ci sono rallentamenti e difetti che rendono il gioco ingiocabile.
Considero "Le sabbie del tempo" un capolavoro e avrei voluto che i programmatori avessero avuto un po più di considerazione sulle qualità che hanno reso questo titolo un'esperienza di gioco indimenticabile.
Al contrario, questo "Spirito da macellaio" verrà dimenticato presto.
Questa è la mia opinione e rispetto comunque l'opinione di chi invece ha apprezzato questo nuovo episodio ma per favore, non me lo mettete accanto al precedente perchè c'è un abisso, in fatto di buon gusto.

grazie per lo sfogo...e ciao a tutti

MylesIT
12-13-2004, 02:08 PM
Le osservazioni che fai sono interessanti.
Concordo sul perdita del del fascino fiabesco. E forse e` questo il punto cruciale che marca la differenza tra i due titoli. La meccanica di gioco e` rimasta la stessa (tanto che alcuni siti esteri hanno scritto che forse troppo uguale al primo). Sinceramente la mancanza dei perni o degli specchi non l'ho molto sentita visto che cmq erano poco elementi enigmatici presenti (e tutt'altro che difficili) anche nel primo capitolo.
L'azzardato cambio di look e di locazioni (inteso anche come rivisitazioni) costituisce una spada di Damocle che penzolava (e forse lo fa ancora finche` non ci saranno dati di vendita alla mano) sulla testa dei programmatori. Una scelta pericolosa e coraggiosa che forse, come tu hai notato, puo` aver minato l'illusione della grandezza. Fatti alla mano le locazioni de "Le sabbie del tempo" erano molte e differenti tra loro. Ma spesso tutt'altro che vaste.
Con questo secondo capitolo si e` voluta sperimentare una strada differente che non mi sento di bocciare visto che il divertimento che mi ha regalato e` pressoche` identico a quello provato col primo. Fortunatamente non e` solo il look a fare un gioco. E proprio per questo motivo non basta a pregiudicarlo.
Problemi di telecamera su PS2 (la versione che ho acquistato) non ce ne sono e nelle sporadiche occasioni in cui occorre riposizionarle i controlli rispondono ottimamente. Insomma, non sono i problemi di gestione o i requisiti di sistema a inficiare un titolo, specie se multi piattaforma.
Per finire: le fasi di lotta erano molte anche ne "Le sabbie tempo" e alle volte mi sembravano infinite (con una intelligenza artificiale che troppo spesso stava a guardare mentre si assorbiva il nemico di turno). Non si potevano neanche evitare. In "Spirito guerriero" fortunatamente si possono tranquillamente evitare le battaglie poiche` solo poche sono necesarie al proseguimento del gioco. Non e` un cambiamento da poco. La spettacolarita` e violenza dei combattimenti puo` essere effettivamente discussa (in quanto forse troppa enfasi e` stata riposta anche a livello pubblicitario a quel reparto ma senza pregiudicare di fatto gli altri aspetti).
Magari un POP 3 mettera` tutti d'accordo.
Il mio modestissimo parere l'ho espresso e mi sento di spingerti a concludere il gioco un paio di volte.

TRENO1983
12-14-2004, 03:10 AM
la sensazione che provo io giocando a WW è quella di dover superare gli ostacoli semplicemente per arrivare alla fine del gioco..........per farvi capire non provo le stesse emozioni che provavo ne "le sabbie del tempo", la cui atmosfera era semplicemente sublime; nell'episodio dello scorso anno volevo a tutti i costi progredire nel gioco con lo scopo di sapere come andava a finire........in WW invece la trama non è per nulla geniale (anke se quelli della Ubisoft credono di avere avuto una grande idea, con questa cosa del passato e del presente), anzi dopo un pò non ci si capisce più niente, lo sviluppo del racconto porta più confusione che coinvolgimento.

E poi questo benedetto problema della longevità...........nel primo ci sono state lamentele di gente che diceva fosse troppo corto come gioco, ma in questo secondo episodio si esagera.........è troppo lungo!!! e dopo un pò ci si annoia a fare le stesse cose.

C'è grande varietà di mosse, è vero, però ci si mette molto a farle, tanto che i nemici non ti danno mai un attimo di tempo per provarle.

In definitiva, se "le sabbie del tempo" è stato il più divertente gioco ps2 del 2003, questo seguito non va neanke preso tra i candidati per questo "premio".

Io che sono amante di questa serie, alla fine devo ammettere che cmq mi sono divertito a giocare "spirito guerriero", che in alcuni punti è anke esaltante.........però sinceramente mi aspettavo di meglio

come si sa.....spesso i seguiti deludono un pò.........cmq non ho detto che fa schifo, anzi è pur sempre un ottimo gioco action

MylesIT
12-14-2004, 09:31 AM
Mi sembra di capire che il problema principale siano le aspettative che ogni acquirente aveva nei confronti di PoP WW.
E` innegabile che "The Sands of time" fosse per certi versi 'rivoluzionario' o cmq sconvolgente, con quella sua qualita` e aria di novita`.
Per il seguito immagino che molti si aspettassero di provare lo stesso identico stupore. Cosa impossibile, visto che la meccanica di gioco e` ormai conosciuta e assodata. Ci si aspettava una seconda rivoluzione quando, tecnicamente, ci si poteva aspettare solo una evoluzione (del personaggio e del gioco stesso).
Il problema della longevita` secondo me neanche va preso in considerazione. La rivisitazione acquista un senso visto la piega che prende la trama in seguito ai colpi di scena al quale si assiste. Come espediente puo` piacere o meno, certo, ma sottolineerei come in molti giochi il fattore -longevita` e rigiocabilita`- sia dato proprio dal dover riaffrontare lo stesso gioco/le stesse locazioni/le stesse ambientazioni e situazioni in cerca di questo o quel bonus. Se per gli altri giochi una cosa del genere viene considerata un bene (visto che spinge l'acquirente a giocare e rigiocare il titolo) per PoP diventi addirittura un male. Alquanto strano, almeno dal mio punto di vista.
Le difficolta` col sistema di combattimento sono innegabili. Tuttavia, come TUTTI i videogame, con l'esperienza le cose diventano piu` semplici. Inoltre se proprio vogliamo fare un'osservazione tutte le combo variano di un tasto e sono cmq concatenate tra loro variando di un colpo. Con le spade finali si memorizzano tranquillamente tutte quelle 3/4 combo da 5 o 6 tasti al massimo. Nulla di inarrivabile. Anzi, decisamente piu` immediati di quelli, tanto per dire, di MGS 3... che dopo 2 settimane ancora mi danno problemi rendendo il gioco frustrante e noioso (per quello che mi riguarda).
Preferisco dei nemici iperattivi come quelli di WW a quelli quasi statici di SoT.
La trama diventa estremamente complessa da un certo punto in poi; quando ci sono di mezzo i paradossi temporali diventa difficile per chiunque stargli dietro (vedi Donnie Darko). Ma non e` detto che sia un male. Una trama piu` complessa e piu` profonda dubito possa essere seriamente considerato un difetto. (Che poi parliamoci chiaro: in PoP WW i paradossi presenti non sono niente di cosi` incomprensibile. Potrei capire per un bambino, ma considerando che il gioco e` pensato per chi ha dai 16 anni in su....)
A ben vedere i difetti li hanno entrambi i giochi (quale non li ha?). Ma dei miglioramenti ci sono stati e non prenderli in considerazione credo sia alquanto riduttivo.
Rispetto totalmente le opinioni contrastanti ma non posso fare a meno di provare una sorta di rammarico per fatto il gioco non sia piaciuto. Probabilmente per il fatto che lo reputo un titolo estremamente valido e convicente sotto vari aspetti al quale riconosco come unico punto focale di divisione tra gli acquirenti, come limite, se vogliamo, il nuovo look adottato: lo stile piu` "dark" piace o non piace.
Non vorrei che il disappunto fosse dettato piu` da un approcio fatto di aspettative mancate e di preconcetti che non dall'effettiva analisi del prodotto.

SleterGame
12-14-2004, 03:39 PM
Certamente mylesIT, quando si acquista il seguito di un gioco ci sono apettative.
Credo che si cerchi sopratutto di rivivere certe situazioni, certe emozioni che ha provocato il precedente episodio.
Quando giocavo a "Le sabbie del tempo" ero immerso in un'atmosfera da favola orientale, mi ricordo che una volta ho addirittura acceso un incenso per aumentare questa sensazione di magia.
Alla notte, dopo aver giocato mi capitava di sognare di correre lungo le pareti, ed era veramente un sogno da favola.
Tutto era perfetto, i colori, i movimenti fluidi e armoniosi del principe.
Un'animazione così ben fatta non l'avevo mai vista prima in un videogioco.
Le trappole, in cui occorreva stare attenti a camminare piano, contribuivano a un'immedesimazione con il personaggio totale, quasi mi sembrava di sentire le lame che mi trafiggevano quando sbagliavo e facevo il passo più lungo.
In questo episodio, basta correre forte e si evitano facilmente, le spade rotanti che escono dal pavimento sono spesso evitabili correndo sui muri il che rende praticamente inutile e banale la trappola stessa.
L'aggiunta di qualche mossa in più, le cosidette combo, non sono certo una novità nei videogiochi.
Ti dirò che inizialmente anche questo WW mi ha entusiasmato, ritrovare il principe più agile che mai è stato sicuramente piacevole, ma poi la ripetività di certe situazioni, mi ha stancato.
Se voglio rifare un combattimento, voglio essere io a deciderlo, utilizzando il salvataggio precedente e non che mi venga imposto dal programmatore, facendomi sentire vano lo sforzo fatto precedentemente per liberare una locazione dalle creature immonde.
Per quanto riguarda il fatto che molti combattimenti si possono evitare, daccordo, ma fuggire di fronte al pericolo (e qui spesso è la cosa migliore da fare per non perdere energia e disporla per i combattimenti più importanti) mi fa sentire un po un coniglio, altro che "spirito guerriero".
In "Le sabbie del tempo" , finito un combattimento finiva anche la musica contribuendo a dare una sensazione di ritrovata pace in cui si poteva finalmente perlustrare l'ambiente con tutta calma.
In "Spirito Guerriero" la musica, anche ben azzeccata data la situazione, continua, a prescindere da ciò che accade sulla scena.
Se avessero cambiato completamente, e l'avessero chiamato, per esempio "Il pirata sfregiato" l'avrei apprezzato di più come gioco, perchè effettivamente alcune buone idee non mancano.
Quello che mi scoccia è che abbiano sfruttato il successo e la meccanica di gioco di un prodotto per crearne un'altro completamente diverso come atmosfera provocando un'inevitabile delusione a coloro che si aspettavano di ritrovare il fascino fiabesco del precedente episodio.

MylesIT
12-14-2004, 06:24 PM
Il tuo punto di vista mi e` ora decisamente piu` chiaro.
Purtroppo siamo sempre li`: al cambio di stile. E` quello che puo` pregiudicare, in alcuni potenziali acquirenti, la scelta di comprare PoP WW o meno (specie se hanno giocato SoT).
La perdita del fiabesco e dell'orientale l'ho accusata anche io e l'ho fatto presente. Tuttavia per la piega che si voleva dare alla trama forse non era funzionale quel tipo di atmosfera. Probabilmente avrebbero potuto optare per un'altra storia, per altre strade.
Lo "Spirito Guerriero" del titolo credo si riferisca piu` alla voglia di non soccombere ad un destino che gli altri continuano a dire di essere segnato, piu` che al fatto di voler affettare o meno chiunque ci capiti a tiro.
La mia fortuna (e quella di altre persone, presumo) e` stata quella di avvicinarsi a PoP WW con l'idea di avere per le mani una nuova avvincente avventura nel quale cimentarsi in improbabili acrobazie, piu` che per rivivere un'altra fiaba da mille e una notte (che magari avrebbe reso ancor piu` forte l'effetto deja vu scontentando per l'eccesiva somiglianza col suo precedessore).
I finali molto SOUL REAVER-style (ovvero incompleti) sanno sicuramente di mossa commerciale per un ipotetico terzo capitolo che risultera` cmq ben gradito (almeno a me) e che MAGARI, ambientato nella piu` solare (anche se devastata) Babilonia, potra` restituirci anche l' "effetto fiaba" (nera?) che un po' a tutti, a chi piu` e achi meno, e` mancato.

P.S.- E cmq "Il pirata sfregiato" e` geniale http://forums-it.ubi.com/groupee_common/emoticons/icon_biggrin.gif: ho riso come un matto quando l'ho letto ^__^

Prince_520
12-15-2004, 12:56 AM
A me è piaciuto molto "the sands of time" perchè è ambientato in luogo molto fiabesco e mi sembrava quasi un "sandokan" ritornato. A differenza di WW, che rispecchia un personaggio duro insensibile e senza pietà, il capitolo precedente è piaciuto soprattutto perchè il principe era buono e liberando le sabbie, pur non sapendo che avrebbero scatenato quell'enorme potere, ha cercato di rimediare all'errore commesso, anche se aiutato da una giovane e dolce fanciulla che il più delle volte si trovava dei guai. Alle persone piace l'avventura, ma dalla parte dei buoni, secondo me, WW ha perso tutto il fascino trasformando un personaggio inconsapevole e gentile in un uomo forte coraggioso e duro....

P.S. Le colonne sonore di PoP SOT sono bellissime.....

Giocando a WW non mi sono accorto di molti errori (parlo della versione PC) per la questione della telecamera non ho avuto particolari problemi, e comunque, anche se molto diverso dal primo episodio, WW mi piace moltissimo, soprattutto per la vasta gamma di mosse e di armi.

sidethorn
12-15-2004, 01:44 AM
Salve, premesso che ho cominciato a giocare da poco (ciò perchè faccio anche altre cose) e non sono arrivato molto in là, xò la mia impresione è che ubi abbia accontetato quei (pochi) giocatori che volevano più combattimenti a discapito dell'ambientazione e dell'originalità del gioco, e devo dire che la cosa mi ha rattristato molto sempre per il solito motivo (ambientazione, colonna sonora ecc ecc... trito e ritrito). In definitiva... troppi combattimenti...

meis2004
12-15-2004, 08:05 AM
era normale che x alcune cose fosse ripetitivo ma ci sono altre cose come la fune,scendere dal telo,i poteri che acquisisci man mano e x finire le 30 combo che hai ha disposizione,che ti fanno dire "c...o che f....a".X un appassionato come me di questo tipo di gioco posso dire che a 1/3 di gioco mi sto esaltando all'inverosimile.Dimenticavo ,l'adrenalina che mi viene quando bisogna scappare dal guardiano del tempo nel primo non mi veniva,pur rimanendo il primo pop il più bel gioco del suo genere(fino al 2 che è già li li)

meis2004
12-15-2004, 08:07 AM
Dimenticavo di aggiungere che mi aspetto anche un terzo x fare la trilogia.

MylesIT
12-15-2004, 08:30 AM
Sto rigiocando PoP WW alla disperata ricerca dell'ultimo dannatissimo artwork che mi manca http://forums-it.ubi.com/groupee_common/emoticons/icon_mad.gif e lo sto facendo con molta lentezza, proprio perche` con occhio critico volevo tener conto delle interessanti e varie osservazioni che ogni giocatore, soddisfatto o meno, ha fatto finora.
Voglio partire proprio dall'analisi di 2 degli aspetti piu` discussi: i combattimenti e le ambientazioni.
Ogni 2 o 3 stanze/corridoi c'e` un combattimento. Combattimento che RARAMENTE supera le 4 o 5 unita` nemiche. Da qui l'osservazione che feci in uno dei miei primi post (e nel quale dicevo che la fase esplorativa e quella di combattimento piu` o meno si equivalgono) trovo riscontro.
In SoT i nemici da affrontare erano MOLTI di piu`. E` un fatto innegabile. Poi sparivano per un periodo di tempo (decidete voi se contarlo in stanze, corridoi, o trabbocchetti) piu` lungo rispetto a WW per poi tornare di nuovo piu` numerosi di prima. Vi invito a far caso a questa cosa. I "troppi combattimenti" oggettivamente non li vedo. Sono stati semplicemente frammentati, magari per rendere piu` frenetica l'azione (o almeno in me ha prodotto questo sentore). Scelta discutibile, certo. Ma fatico a riuscire a parlare di troppi combattimenti (specie quando, nelle ultime fasi di SoT, si era letteralmente INVASI da decine e decine di nemici. In WW non succcede. Pregio o difetto?).
L'ambientazione. Non credo manchi di originalita`. Possiede un suo fascino e ripropone alcune locazioni (ovviamente in maniera reinterpretata) gia` viste in SoT. Tipo i giardini pensili, le prigioni/sala torture, la biblioteca. Questo riproporsi puo` essere eventualmente tacciato di mancata originalita`, ma in entrambi i giochi direi che svolgono funzionalmente e dignitosamente la loro funzione (chi meglio e chi peggio).

Spendo 2 parole anche sulla storia del principe bello e buono. Il principe di SoT e` da fiaba. Siamo tutti d'accordo. E' coraggioso, piacente, agile, forte. Un po' ingenuo, ma si prende la responsabilita` delle proprie azioni cercando di rimediare agli errori commessi. E poi c'e` la principessa (piu` o meno da salvare).
Il principe (sfregiato http://forums-it.ubi.com/groupee_common/emoticons/icon_razz.gif, dovevo troppo dirlo http://forums-it.ubi.com/groupee_common/emoticons/icon_biggrin.gif) di WW e` cresciuto. E` un uomo che sta pagando per un errore che non riesce a cancellare. E` piu` crudele coi suoi nemici (visto che gli hanno ammazzatto commilitoni e amici come si vede nei filmati bonus/scaricabili dal sito. E tra l'altro sono fatti pure si sabbia... e sangue?!). E` un principe piu` umano. Che si scoraggia quando tutto sembra perduto e che poi continua comunque a lottare. Un principe che non vorrebbe combattere l'imperatrice. Quindi il suo animo nobile e gentile non e` svanito del tutto.
Non so quale dei due sia il migliore o il piu` bello. Mi piacciono entrambe le figure perche` si adattano bene alla storia e alla situazione narrata.
Personalmente la mancanza di originalita` si accusa in OGNI videogioco, specie di questi tempi. Personaggi stereotipati che cambiano solo vestito o nome ma alla fin fine son sempre gli stessi. Qui viene proposta una evoluzione psicologica. Puo` piacere o non piacere, ma a mio avviso e` cmq un punto a favore.
[Opinione personalissima: comprerei volentieri 1 o 2 PoP all'anno, pur avendo ogni volta solo un palazzo/isola ogni volta nuovo da esplorare. Cio` che adoro e` la differenza di salti, acrobazie, giri e passaggi che ogni volta sono necessari per arrivare dal punto A al punto B. Ben venga la "mancanza di originalita`" nella meccanica di gioco http://forums-it.ubi.com/groupee_common/emoticons/icon_biggrin.gif]

TRENO1983
12-16-2004, 07:35 AM
<BLOCKQUOTE class="ip-ubbcode-quote"><font size="-1">quote:</font><HR>Originally posted by MylesIT:
[Opinione personalissima: comprerei volentieri 1 o 2 PoP all'anno, pur avendo ogni volta solo un palazzo/isola ogni volta nuovo da esplorare. Cio` che adoro e` la differenza di salti, acrobazie, giri e passaggi che ogni volta sono necessari per arrivare dal punto A al punto B. Ben venga la "mancanza di originalita`" nella meccanica di gioco http://forums-it.ubi.com/groupee_common/emoticons/icon_biggrin.gif] <HR></BLOCKQUOTE>

su questo mi trovi completamente d'accordo, le fasi di esplorazione per trovare luoghi nascosti sono molto varie e appaganti.........le fasi di superamento delle trappole danno anch'esse una soddisfazione non comune.............l'unica critica vera che sento di dover dare a questo gioco (che mi è piaciuto tantissimo), è forse l'eccessiva longevità

Sitar-Sarod
12-16-2004, 03:18 PM
Sottoscrivo i Post di Sleter61, Prince_520 e sidethorn non posso che constatare che ho fatto bene ad aspettare a comprare PoP WW, sono sicuro al 100% che se lo giocassi mi sentirei esattamente come loro, mi hanno colpito soprattutto le cose che ha detto Sleter61, anch'io certe sere giocando a SoT ho acceso candele profumate e incenso (lo so sono malato...).
è inutile una parte dei giocatori di PoP SoT (e spero siano tanti) è rimasta stregata, e aveva delle aspettative per il secondo capitolo.
La scielta di fare prendere una certa piega alla trama e il cambio di ambientazione hanno scontentato a chi non importa solo di avere dei combattimenti più belli e più vari.
Probabilmente i combattimenti di WW sono più vari (come mosse disponibili) e più spettacolari; la possibilità di avere due armi e di poter collezionare ben 9 (se ho capito bene) spade diverse speciali, dev'essere bello.
Però ci sono dei giochi che hanno al loro interno un'alchimia particolare, un'atmosfera che ti prende, e questo non solo per SoT anche per altri giochi, sono quei giochi che restano nella memoria e te li fanno giocare a dispetto del tempo che passa e delle migliorie tecniche.

kal74
12-23-2004, 01:06 AM
buongiorno (e aggiungerei buone feste!)
Premetto che sono nella fase finale del primo capitolo (sot) e sono entusiasta del gioco.
Ha i suoi difetti, come tutti ma mi ha davvero preso e coinvolto.Un passatempo bellissimo realizzato in maniera elegante.
Il seguito lo acquisterò sicuramente, anche perchè per diversi motivi trovo intrigante la scelta del cambio di atmosfere.
Quando si crea qualcosa che sia ricca di fantasia e si ottiene un successo penso sia doveroso non solo cambiare aggiungendo svolte e idee al progetto iniziale, ma soprattutto farlo con entusiasmo.
Da quello che ho letto (e molto dato che per investire 60 € mi pare doveroso) la storia del passaggio di atmosfere/look è coerente e ben ingegnata.Il gioco, pur mantenendo la meccanica è cambiato, è questo, per me è un bene.Se volessi giocare un gioco uguale al primo semplicemente lo rigiocherei.
vi lascio, primo post!

ciullo
12-23-2004, 03:49 AM
per quanto riguardA SOT io sn rimasto stregato,e troppo bello,tutto e come una fiaba,ci rimanevo ore li vicino,ma un difetto mi dava molto fastidio.
in sot bastava rimanere premuto R1 e nessuno ti faceva niente anche se ti attaccavano in 30
in WW invece nn sl devi pararti con R1(a volte inutile xche ti danno calci alle gambe oppure una spadata fortissima che ti abbassa le difese)ma devi anche saltare o fare capriole pur di non farti male
come storia io non saprei decidermi tra quale sia il piu bello,nel primo sn rimasto bloccato alla sala dove farah mi ha fegato spada e pugnale e ora devo muovere gli specchi per avere la spada nuova
in WW invece sn rimasto un po deluso dal fatto che e infinito!
ho battuto l imperatrice sperando di aver ucciso anche il dahaka stesso,ma in realta continua a inseguirmi...
di certo entrambi hanno pregi e difetti propri

kal74
12-23-2004, 06:17 AM
in POP1 non sempre la parata funziona...
IO tra i difetti ho trovato proprio la breve longevità(anche se è sempre un piacere rigiocarlo).
Quindi se il 2 è infinito la vedo come una moglioria. http://forums-it.ubi.com/groupee_common/emoticons/icon_smile.gif

HorrorFrom_PoP
12-26-2004, 12:08 AM
Uhm.. non so. Ho mente aperta riguardo W.W.
Mi spiego.. se da una parte l'atmosfera fiabesca e buonista della Trama/Personaggio sono venute a mancare, ho gioito nel riscoprire quanto sia di gran lunga più emozionante e intenso quel respiro gotico-irreale che non ho mai, e dico mai vissuto in nessun altro titolo per consolle o Pc.
Si nota chiaramente quanto il Principe sia stato corroso dall'impeto delle Sabbie.. la perdita dei cari, la consapevolezza d'aver solo la morte davanti, la perdita di un amore, del padre, della propria vita e delle proprie scelte non potevano che renderlo freddo e spietato, ma nient'affatto scontato e banale. Ha il suo buon cuore, lo si capisce poco a poco nell'arco della trama di questo secondo capitolo, che vedo come sorta di "intermezzo".. un pò alla "Lord of the Rings", nel quale "Le Due Torri" non aveva praticamente nessuna fine logica senza "Il Ritorno del Re".. rendo l'idea?
E comunque non c'è che dire.. passare da Rayman a questo capolavoro è stata la scelta più giusta che la Ubisoft potesse fare, la creazione più illuminante ed innovativa che la produzione avesse potuto regalarci.
Non sono poi così afflitto e deluso da questo gioco, per niente.. questo il mio punto di vista ^__^ so accontentarmi, e saprò anche aspettare qualcosa che secondo me sicuramente sarà.