Jean-Christophe Guyot, Creative Director di Far Cry Primal, ha parlato del gioco e del suo concept durante un’intervista rilasciata a Examiner.


Guyot ha dichiarato che prima dell’annuncio ufficiale del titolo, Ubisoft ha messo sul tavolo numerose idee e prototipi, affermando che Far Cry Primal non è quel tipo di gioco che nasce in breve tempo.


“L’idea della storia non è qualcosa che può venir fuori durante la notte. Si tratta di una grande e interessante idea che ha richiesto molti prototipi. All’inizio non era chiaro se si trattasse di un gioco completo”.
“In un primo momento è stato interessante, ma poi quando abbiamo iniziato a tuffarci nella storia abbiamo appreso che era molto ampia e abbiamo quindi optato per il Mesolitico”.
Se Far Cry Primal ha richiesto molto tempo sia per il concept iniziale, sia per lo sviluppo, il “merito” va ai tanti dettagli e particolari emersi nelle fasi iniziali, tra cui l’utilizzo di una lingua primitiva, che ha richiesto molto tempo per essere realizzata e altro tempo per creare i dovuti sottotitoli.


Far Cry Primal sarà pubblicato in Europa il 26 febbraio su PlayStation 4 e Xbox One e l’1 marzo su PC.