1. #1

    Dark zone una modalita' da basso profilo

    SPERANDO CHE QUALCUNO DEL TEAM ''THE DIVISION'' LEGGA TALI CONSIDERAZIONI..........

    Sicuramente provando la BETA tutti ci siamo accorti che questa modalità ansi tirar fuori il meglio di un giocatore fa l'esatto contrario, un game nato su base cooperativa in Dark Zone e diventato un tutti contro tutti, come se non bastassero già i BOT ad essere letali.
    Si assiste a bambini deficenti con delirio di onnipotenza che ti uccidono all'entrata della dark zone senza che hai neanche il drop, altri furbi che ti istigano a diventare traditore per far punti sulla tua uccisione, per non parlare dei soliti camperoni in accordo di più squadre che possibilmente poi si ammazzano fra loro.

    Una modalità senza senso giocata fuori dallo spirito del game.
    IL TRADITORE PUO' ANCHE STARCI PER RAVVIVARE E DINAMIZZARE LA MODALITA' DEL GIOCO PURCHE' NON SI VERIFICHI CHE CI SIANO PIU' TRADITORI CHE GIOCATORI CON SPIRITO COLLABORATIVO, ALTRIMENTI E MEGLIO GIOCARE A COD O BF.

    Proporrei un limite di traditori nella dark zone, e un limite di tradimenti giornalieri per singolo giocatore con penalità più severe per chi tradisce e poi non sopravvive.
    Per intenderci TRADIRE deve avere un alto guadagno, ma anche alto rischio che ne giustifichi l'azione, contrariamente maggiori incentivi per chi collabora con altre squadre per sviluppare azioni cooperative.

    Inoltre proporrei anche uno status di non belligeranza soggettiva da attivare arbitrariamente all'entrata della dark zone (non modificabile in partita) ovvero non puoi essere traditore una volta scelto comportamento di gioco, e sopratutto visibile a tutti i giocatori perchè capita, causa fuoco amico involontario, colpire un compagno che credendoti traditore ti spara a sua volta, scatenando un putiferio dove tutti sparano a tutti.

    Nonostante qualche piccola sbavatura, comunque complimenti allo team the division un GAME veramente avvincente e con qualche piccola modifica perfetto.
    Share this post

  2. #2
    L'avatar di S.V. Splinter Cell & Far Cry Moderator
    Registrato dal
    Feb 2008
    Messaggi
    3,308
    Ciao e benvenuto sul forum!
    Grazie per il feedback!
    Share this post

  3. #3
    L'avatar di Shamano Assassin's Creed & The Division Moderator
    Registrato dal
    Mar 2008
    residenza
    Milano
    Messaggi
    978
    Ciao e benvenuto nel forum!

    Grazie per le tue considerazioni, tramite la nostra eccezionale Community Manager tutti i commenti e suggerimenti che postiamo sul forum finiscono dritti sulla scrivania del team di sviluppo, quindi sì, il team di sviluppo leggerà le tue opinioni

    Magia del forum

    Ciao Agente!
    Share this post

  4. #4
    Per intenderci TRADIRE deve avere un alto guadagno, ma anche alto rischio che ne giustifichi l'azione, contrariamente maggiori incentivi per chi collabora con altre squadre per sviluppare azioni cooperative.

    Inoltre proporrei anche uno status di non belligeranza soggettiva da attivare arbitrariamente all'entrata della dark zone (non modificabile in partita) ovvero non puoi essere traditore una volta scelto comportamento di gioco, e sopratutto visibile a tutti i giocatori perchè capita, causa fuoco amico involontario, colpire un compagno che credendoti traditore ti spara a sua volta, scatenando un putiferio dove tutti sparano a tutti.
    In effetti anche io sono d'accordo su questo punto, altrimenti molti approfitteranno del fattore Rogue quando saranno in fase noia nella DZ... e quei momenti ci saranno. Certo non è una zona obbligatoria, ma oggi esistono persone in grado di rovinarti l'esperienza di gioco con poco. Sarebbe da rivedere un attimino
    Share this post

  5. #5
    L'avatar di Ubi-Elyon Community Manager Ubisoft
    Registrato dal
    Sep 2015
    residenza
    Newcastle
    Messaggi
    1,438
    Benvenuto sul forum iena!

    Mi scuso per la tarda risposta, sono al momento malata a casa. Non appena rientro in ufficio sarà mia cura riportare i tuoi feedback al team di The Division
    Grazie mille e buona permanenza
    Share this post