🛈 Annuncio
Ciao a tutti! I forum di The Division sono stati archiviati e sono accessibili in modalità sola lettura. Per parlare del gioco, andate sulla nuova piattaforma.
  1. #1

    avete un sistema come fermare chi usa i Hackers/Cheaters

    sera vole dire la mia mettete una sistema x bloccare le persone che usano programmi esterni per vincere facile. QUESTE SONO LE PROVE VISIONATELE https://www.youtube.com/watch?v=dejlrbFmRr0 COME FERMARLI!? COME FA LA Blizzard BAN permanete .
    Share this post

  2. #2
    In alcuni passaggi si muovono più velocemente... ma perché accanirsi contro un branco di cheaters (o presunti tali) per tutto quel tempo?
    Share this post

  3. #3
    lo so ma questa gente deve scomparire dal gioco!! e solo cosi puoi sospenderli
    Share this post

  4. #4
    Originariamente inviato da ISS-Ysyde Go to original post
    lo so ma questa gente deve scomparire dal gioco!! e solo cosi puoi sospenderli
    Eh lo dici a me... che agli albori del multi-player competitivo sono stato "responsabile" per l'Italia di ACI (Anti-Cheat Inc.) con lo scopo di fornire l'assistenza ai gestori di server italiani per le ban-list e codici di controllo, oltre ad aver fatto bannare non so quanti cheater e hacker in quegli anni?

    I giocatori devono tenersi alla larga dai cheater... finché gli si da spago, continueremo a trovarli tra le balle, non c'è altro da fare che levarsi di torno e lasciare che si crogiolino nella loro esaltazione finché non gli viene a noia e si levano dalle balle da soli.
    Share this post

  5. #5
    Originariamente inviato da REBEL YELL 82ND Go to original post
    Eh lo dici a me... che agli albori del multi-player competitivo sono stato "responsabile" per l'Italia di ACI (Anti-Cheat Inc.) con lo scopo di fornire l'assistenza ai gestori di server italiani per le ban-list e codici di controllo, oltre ad aver fatto bannare non so quanti cheater e hacker in quegli anni?

    I giocatori devono tenersi alla larga dai cheater... finché gli si da spago, continueremo a trovarli tra le balle, non c'è altro da fare che levarsi di torno e lasciare che si crogiolino nella loro esaltazione finché non gli viene a noia e si levano dalle balle da soli.
    Questo come dici tu, significa che tutti gli utenti di The Division non devono più entrare in Zona Nera....giusto??? Visto che è satura....quindi.....morale della favola...gioco fallito, dato che, nessuno può giocare in multy,.....che senso ha allora sistemarlo?? In conclusione abbandoniamolo tutti e non ci saranno più cheater (e neanche player)!!....Ottima riflessione complimenti!!!
    Share this post

  6. #6
    REBEL YELL 82ND scusa se te lo dico ma quello che dici non si può proprio sentire. Hai detto chiaramente che contro i cheater non si può fare niente, giusto? Quindi deduco che contro quelli presenti nel video non sono stati presi provvedimenti, giusto? Dovete bannarli a vita! Spero che ho frainteso il tuo discorso ....
    Share this post

  7. #7
    Originariamente inviato da Missile75 Go to original post
    REBEL YELL 82ND scusa se te lo dico ma quello che dici non si può proprio sentire. Hai detto chiaramente che contro i cheater non si può fare niente, giusto? Quindi deduco che contro quelli presenti nel video non sono stati presi provvedimenti, giusto? Dovete bannarli a vita! Spero che ho frainteso il tuo discorso ....
    I server sono gestiti da Ubisoft/Massive, ci sono dei controlli ma da quanto ho letto (tanto che ci hanno fatto anche articoli su giornali) la parte client su PC è particolarmente vulnerabile e purtroppo molti cheat/hack usati non riescono a essere individuati dai controlli lato server. Su molti giochi MP il sistema per es. di PunkBuster permetteva di catturare screenshot dei giocatori, in modo tale che fosse inequivocabile l'utilizzo di cheat/hack laddove i controlli preventivi non riuscivano a individuare le modifiche illecite dei file di gioco. Chi gestiva i server poi doveva anche aggiornare le banlist in modo tale che i bannati non potessero più rientrare... ai giocatori veniva delegato molto poco e segnalare un cheater era davvero semplice dato che c'erano molti tools per farlo.

    Su TD credo che al momento l'unica cosa che si possa fare è segnalarlo scrivendo il dettaglio della cheat/hack sospetta come scritto qui:

    http://forums.ubi.com/showthread.php...ting-a-cheater

    Frustrazioni e incazzature per chi gioca legit ci stanno tutte, il mio voleva più che altro essere un suggerimento (quello di non accanirsi o di cambiare server)... dato che contro chi fa uso di cheat/hack non si può fare altro che aprire un ticket con quello che chiedono.
    Share this post

  8. #8
    Originariamente inviato da REBEL YELL 82ND Go to original post
    I server sono gestiti da Ubisoft/Massive, ci sono dei controlli ma da quanto ho letto (tanto che ci hanno fatto anche articoli su giornali) la parte client su PC è particolarmente vulnerabile e purtroppo molti cheat/hack usati non riescono a essere individuati dai controlli lato server. Su molti giochi MP il sistema per es. di PunkBuster permetteva di catturare screenshot dei giocatori, in modo tale che fosse inequivocabile l'utilizzo di cheat/hack laddove i controlli preventivi non riuscivano a individuare le modifiche illecite dei file di gioco. Chi gestiva i server poi doveva anche aggiornare le banlist in modo tale che i bannati non potessero più rientrare... ai giocatori veniva delegato molto poco e segnalare un cheater era davvero semplice dato che c'erano molti tools per farlo.

    Su TD credo che al momento l'unica cosa che si possa fare è segnalarlo scrivendo il dettaglio della cheat/hack sospetta come scritto qui:

    http://forums.ubi.com/showthread.php...ting-a-cheater

    Frustrazioni e incazzature per chi gioca legit ci stanno tutte, il mio voleva più che altro essere un suggerimento (quello di non accanirsi o di cambiare server)... dato che contro chi fa uso di cheat/hack non si può fare altro che aprire un ticket con quello che chiedono.
    I cheat sono il cancro dei giochi online, e purtroppo dove c'è un multiplayer ci saranno sempre, Punkbuster fa quello che può ma è comunque fortemente limitato, ho provato la beta di Battlefield 1 ed era già infestata, ho visto che stavano utilizzando un altro software, Fairfight, che non conosco e ne bannavano a iosa.
    L'unico sistema efficace è quello utilizzato da Gaijin in War Thunder, ossia un gioco completamente server side dove i cheat sono inutilizzabili, quello che non capisco è perchè le software house non vadano tutte in quella direzione, non capisco se sia una problematica legata al tipo di multiplayer oppure legata a costi di sviluppo considerando che ormai i giochi hanno il loro apice di utenza durante il primo anno di vita e sono rari i titoli che dopo 4/5 anni sono ancora in giro... credo comunque che garantire la sicurezza di gioco, oltre ad un evidente ritorno d'immagine sul medio / lungo periodo garantisca anche un ritorno economico.
    Il vero problema è che finchè, soprattutto negli stati uniti, qualcuno non riuscirà ad intentare una class action contro le software house, relativamente all'impossibilità di giocare a causa dei cheats, e far loro scucire milioni di dollari di risarcimenti, credo non cambierà nulla e che alla lunga l'unica soluzione sia quella di non giocare.
     2 people found this helpful
    Share this post

  9. #9
    Originariamente inviato da Globe75 Go to original post
    I cheat sono il cancro dei giochi online, e purtroppo dove c'è un multiplayer ci saranno sempre, Punkbuster fa quello che può ma è comunque fortemente limitato, ho provato la beta di Battlefield 1 ed era già infestata, ho visto che stavano utilizzando un altro software, Fairfight, che non conosco e ne bannavano a iosa.
    L'unico sistema efficace è quello utilizzato da Gaijin in War Thunder, ossia un gioco completamente server side dove i cheat sono inutilizzabili, quello che non capisco è perchè le software house non vadano tutte in quella direzione, non capisco se sia una problematica legata al tipo di multiplayer oppure legata a costi di sviluppo considerando che ormai i giochi hanno il loro apice di utenza durante il primo anno di vita e sono rari i titoli che dopo 4/5 anni sono ancora in giro... credo comunque che garantire la sicurezza di gioco, oltre ad un evidente ritorno d'immagine sul medio / lungo periodo garantisca anche un ritorno economico.
    Il vero problema è che finchè, soprattutto negli stati uniti, qualcuno non riuscirà ad intentare una class action contro le software house, relativamente all'impossibilità di giocare a causa dei cheats, e far loro scucire milioni di dollari di risarcimenti, credo non cambierà nulla e che alla lunga l'unica soluzione sia quella di non giocare.
    Class action contro le software house per i cheat? Non penso sia possibile. Le SH in questo caso sarebbero parte lesa.

    In giappone sono le SH a far causa ai cheaters. E' un uso non consentito del software.
    Share this post

  10. #10
    Originariamente inviato da franworf080 Go to original post
    Class action contro le software house per i cheat? Non penso sia possibile. Le SH in questo caso sarebbero parte lesa.

    In giappone sono le SH a far causa ai cheaters. E' un uso non consentito del software.
    Io sono d'accordo con te, ma se non si trova un modo per andare a frugare nelle tasche delle SH, di metterle all'angolo di fronte alle proprie responsabilità, non cambierà mai nulla perchè semplicemente non hanno interesse ad intervenire... perchè tanto l'utente finale l'EULA l'accetterà sempre, altrimenti non gioca... allora fai in modo che i soldi l'utente te li dia DOPO aver letto l'EULA, e non prima, perchè una volta che hai accettato hai accetto, contrattualmente non puoi più dire nulla e lo "stiamo facendo tutto il possibile" è trasversale per tutte le SH e sinceramente ha un po' stufato... qua ci vogliono i fatti.

    E ADESSO PRENDETE I FORCONI E LE TORCE E ANDIAMO TUTTI SOTTO GLI UFFICI DI UBISOFT, EA, BLIZZARD E CHICESSIA E FACCIAMOCI SENTIRE!!!

    MIEI PRODI, ALLA GUERRA!!!!!

    SCIO-PE-RO!!! SCIO-PE-RO!!! SCIO-PE-RO!!!
    Share this post