🛈 Annuncio
Ciao a tutti! I forum di Assassin's Creed sono stati archiviati e sono accessibili in modalità sola lettura. Per parlare del gioco, andate sulla nuova piattaforma.
  1. #1
    L'avatar di S.V. Splinter Cell & Far Cry Moderator
    Registrato dal
    Feb 2008
    Messaggi
    3,308

    Ubisoft: il prossimo Assassin's Creed sarà meno narrativo

    Probabilmente qualcuno di voi avrà trovato più di una notizia in merito, negli ultimi tempi:

    In una recente intervista, Ubisoft ha affermato di voler cambiare rotta per quanto riguarda lo sviluppo dei suoi futuri titoli, riducendo di molto la parte narrativa di ogni gioco a favore di nuove esperienze che mettano il giocatore al centro di tutto.



    A quanto pare, parte di tutto ciò lo si può vedere in Watch Dogs 2, ma il primo titolo che abbraccerà completamente questa nuova idea di sviluppo sarà il prossimo Assassin's Creed. Entrando nello specifico, il direttore creativo Serge Hascoet ha dichiarato alla rivista LeMonde che i giochi di Ubisoft, soprattutto gli open-world, alla fine risultano tutti uguali perché avendo uno specifico percorso narrativo, portano sempre alla stessa esperienza videoludica. Quindi, dal prossimo titolo in poi si volterà pagina:
    "Il primo titolo che proporrà il nostro nuovo approccio nel design degli open-world sarà il prossimo Assassin's Creed".
    Quindi, prossimamente gli utenti potranno approcciare ai giochi senza esser direzionati dalla narrativa presente e avendo così più libertà d'azione:
    "Questo percorso è stato deciso sia per noi che per come sta evolvendo il mercato videoludico. Vedrete che il prossimo Assassin's Creed sarà il primo grande esempio del nostro nuovo pensiero".


    fonte: http://www.games.it/sony/ps4/news/ub...narrativo.html

    -

    Dunque, non so voi, a me tutto ciò fa intuire che AC diventerà un gioco di ruolo.
     6 people found this helpful
    Share this post

  2. #2
    L'abbiamo vista,analizzata e discussa nella Community qualche giorno fà,Stef

    In sintesi,senza scrivere un papiro,si pensa che le parole di Hascoet siano da interpretare a livello generale per i giochi Ubi (non solo Assassin quindi).Infatti,per quanto riguarda il nostro Assassin's Creed,le affermazioni sono vaghe nei dettagli..troppo scarne per fare un vero e propio resoconto.

    Non si crede intendano limitare la narrativa nel senso di "meno storia",anche perchè (essendo i titoli Assassin in lavorazione per anni) non è un processo applicabile "radicalmente" in un solo passaggio.

    Probabilmente,sarà più un "adattamento".Qualche innovazione molto simile a W.D. per quanto riguarda il presente : Con un nuovo protagonista (uno vero e propio,non un personaggio anonimo in prima persona),con una storia delineata certamente si,ma con possibilità di diverse sfaccettature in molti aspetti secondari,fra personalizzazioni,missioni secondari ed alcuni eventi specifici nella storia principale (ricordi Dino Crisis,per citarne uno antico? A seconda delle scelte avevi l'aggiunta o meno di scene o intramezzi,con piccole missioni a tema,ed incidevi sul finale,ma il finale,salvo assenza o presenza di alcuni personaggi,era sempre lo stesso...immagino una cosa del genere..potevo anche citare Onimusha 2).

    Per quanto riguarda il passatto,credo il discorso sia anche più intuibile,poichè gli eventi (essendo ricordi) non possono essere cambiati a piacere..sarebbe illogico no?

    Assassin è un titolo decennale,con una Story-line fra le più ampie mai create,ricca di extra fuori Console e canonicità precise..nonchè precisa logica e dinamica,invariabile per alcuni tratti (ad esempio l'ausilio di un Animus).
    E' un titolo che ha ispirato una Community fra le più grandi mai esistite(se non la più grande),gente che la Saga te la recita a menadito,extra e spin-off compresi,con una passione tale da generare alcuni individui i cui resoconti sembrano "libri di storia" (hai mai osservato gli articoli sul Fansite di "Access the Animus" ? Roba da fargli applausi).

    Alla Director sanno bene inoltre che è la Community dei Fan "Veterani" come questi (quelli dei Websites a tema e i gruppi vari dei Blog,del FanMader,dei Cosplayer,dei Maestri di Community ecc) a essere ciò che rende grande il Brand (non quei quattro Haters e Noobs che scrivono boiate sul Social Network,aprendo bocca solo per Flammare),quindi stai sereno,non gli passerà mai per la testa di adeguare Assassin al "gusto dei bimbiminkia" (non ho trovato una parola più simpatica),rischiando così giocarsi "la carta d'oro" (penso hai intuito che intendo xD).

    Per il resto aspettiamo e vediamo,non vedendo nè tutto bianco nè tutto nero.Ancora manca un anno,quindi vedremo poi con calma cosa effettivamente comporterà il tutto .
     6 people found this helpful
    Share this post

  3. #3
    Concordo con Marco.

    Sarà potenzialmente pieno di possibili interazioni e di narrazione emergente dal gameplay.Ed è una cosa molto più semplice di quel che sembra.
    Il senso del discorso non è quello di voler fare giochi con meno storia, ma di fare giochi in cui la componente narrativa è più libera e particolare, e il paragone più immediato che viene da fare è col primo capitolo della serie, in cui il giocatore aveva una grande scelta di fronte a come approcciarsi ai suoi bersagli e di come scoprire, e pianificare, la strategia migliore per compiere le sue missioni.
    Un esempio migliore sarebbe quello più recente di Syndicate.Pensiamola più ampia,ed ecco che l'aspettativa sembra interessante

    Ritengo che le scelte in AC non andrebbero a influenzare l'universo visto nei precedenti titoli,poichè dovranno appunto rispettare certi tratti descritti da Marco
     6 people found this helpful
    Share this post

  4. #4
    Ciao Master Stefy

    Mi trovi d'accordo con il mio compagno e Marco.Spesso fanno dichiarazioni strane i Directors (l'ultima oggi,sul free dei dlc futuri - ma pubblicala tu,sei tu il Master,a te l'onore ),che hanno anche natura equivoca.

    Sinceramente all'inizio anch'io avevo pensato la tua stessa cosa,ma poi ho letto un pò di analisi da quelli dell' A.T.A .Certo è presto per farsi un'idea chiara,dovremmo aspettare,ma per il resto disciamo che la curiosità in positivo me l'hanno messa
     6 people found this helpful
    Share this post

  5. #5
    Originariamente inviato da Markuz_07 Go to original post
    L'abbiamo vista,analizzata e discussa nella Community qualche giorno fà,Stef

    In sintesi,senza scrivere un papiro,si pensa che le parole di Hascoet siano da interpretare a livello generale per i giochi Ubi (non solo Assassin quindi).Infatti,per quanto riguarda il nostro Assassin's Creed,le affermazioni sono vaghe nei dettagli..troppo scarne per fare un vero e propio resoconto.

    Non si crede intendano limitare la narrativa nel senso di "meno storia",anche perchè (essendo i titoli Assassin in lavorazione per anni) non è un processo applicabile "radicalmente" in un solo passaggio.

    Probabilmente,sarà più un "adattamento".Qualche innovazione molto simile a W.D. per quanto riguarda il presente : Con un nuovo protagonista (uno vero e propio,non un personaggio anonimo in prima persona),con una storia delineata certamente si,ma con possibilità di diverse sfaccettature in molti aspetti secondari,fra personalizzazioni,missioni secondari ed alcuni eventi specifici nella storia principale (ricordi Dino Crisis,per citarne uno antico? A seconda delle scelte avevi l'aggiunta o meno di scene o intramezzi,con piccole missioni a tema,ed incidevi sul finale,ma il finale,salvo assenza o presenza di alcuni personaggi,era sempre lo stesso...immagino una cosa del genere..potevo anche citare Onimusha 2).

    Per quanto riguarda il passatto,credo il discorso sia anche più intuibile,poichè gli eventi (essendo ricordi) non possono essere cambiati a piacere..sarebbe illogico no?

    Assassin è un titolo decennale,con una Story-line fra le più ampie mai create,ricca di extra fuori Console e canonicità precise..nonchè precisa logica e dinamica,invariabile per alcuni tratti (ad esempio l'ausilio di un Animus).
    E' un titolo che ha ispirato una Community fra le più grandi mai esistite(se non la più grande),gente che la Saga te la recita a menadito,extra e spin-off compresi,con una passione tale da generare alcuni individui i cui resoconti sembrano "libri di storia" (hai mai osservato gli articoli sul Fansite di "Access the Animus" ? Roba da fargli applausi).

    Alla Director sanno bene inoltre che è la Community dei Fan "Veterani" come questi (quelli dei Websites a tema e i gruppi vari dei Blog,del FanMader,dei Cosplayer,dei Maestri di Community ecc) a essere ciò che rende grande il Brand (non quei quattro Haters e Noobs che scrivono boiate sul Social Network,aprendo bocca solo per Flammare),quindi stai sereno,non gli passerà mai per la testa di adeguare Assassin al "gusto dei bimbiminkia" (non ho trovato una parola più simpatica),rischiando così giocarsi "la carta d'oro" (penso hai intuito che intendo xD).

    Per il resto aspettiamo e vediamo,non vedendo nè tutto bianco nè tutto nero.Ancora manca un anno,quindi vedremo poi con calma cosa effettivamente comporterà il tutto .
    Non credo serva che aggiunga altro.Essendo commento di mio marito,è ovvio che concordo
     6 people found this helpful
    Share this post

  6. #6
    Ciao a tutti, per chi non mi conoscesse io sono Enrico! Credo che con Syndicate ci sia stato un grande passo avanti a livello di gameplay. le miglioria possibili, tuttavia restano molte, ma non a livello di storia. Infatti io per primo desidero che ce ne sia una ben definita e soprattutto che duri il più possibile: forse è assurdo ma spesso nei giochi mi impongo di completare una missione principale al giorno e successivamente dedicarsi alle secondarie (de gustibus...); in ogni caso, considerando che il passato deve essere qualcosa di uguale per tutti (senza scelte), il presente potrebbe permettere di prendere decisioni importanti.

    Mai giocato a inFAMOUS? é una trilogia (gioco stupendo, fra l'altro) e si basa proprio sulle scelte del giocatore: nel primo capitolo grandi possibilità di decisione, diventi buono o cattivo, avrai i rispettivi vantaggi e svantaggi, ma la storia si conclude allo stesso modo. Nel secondo capitolo l'inizio è lo stesso poichè il personaggio non cambia e l'avventura precedente ha avuto un unica conclusione (cambiavano solo i filmati), la fine invece, in base alle scelte che prendi durante il gioco porta a due differenti conclusioni: (SPOILER XD....) uccidi il migliore amico, le persone normali, ma salvi tutti i potenziali superuomini dall'epidemia oppure, ti sacrifichi, con te moriranno tutti i potenziali superuomini, ma salvi la gran parte dell'umanità dall'epidemia e verrai divinizzato (Finale buono).
    tutto questo per dire cosa? nel terzo capitolo (second son) il protagonista cambia e la storia riparte dal finale buono, l'altra conclusione, se non verrà ripreso da un sequel alternativo, è stato dimenticato

    altro esempio: alla fine di ac3 Desmond fa una scelta ininfluenzabile. Se avessimo potuto farla noi quale sarebbe stata la storia del presente di BF, Ubi avrebbe seguito un finale o un altro? ...vai a saperlo

    insomma: libertà si, ma minima, che cambi,come già avete detto, al massimo, qualche missione o qualche personaggio ecc.ecc. che non influisca sul finale.

    per quello che mi sarebbe piaciuto vedere più sfruttato in syndicate (o che starebbe bene nei prossimi capitoli), a livello di gamplay sarebbe:
    -collaborazione (magari solo a fine gioco) fra fratelli, quello non giocante avrebbe potuto agire come un Rooks potenziato
    -esaltazione della differenza tra armi
    -guadagni più lenti: non è bello potenziare tutta la banda e le abilità a sequenza 5
    -avversari più tosti: anche se continuassero ad attaccare uno alla volta, almeno che togliessero 3\4 di vita a colpo (da masochisti?...non credo)
    -più nemici (odio quando a fine gioco si liberano i quartiri e non si trova più nessuno)
    -no uccisioni a colpo singolo (in combattimento), tipo quando si potenzia il personaggio
    -un po' più misterioso (della serie: "vuoi avere i colori dei vestiti? non ti dico come fare..." si prende l'occhio dell' aquila, si vede un libro su una panchina che brilla e si scopre dopo un po a cosa serve)...credo tipo le torte in unity, dico credo perchè non ho e non avrò mai l'occasione di giocarci con il download che richiede XD
     6 people found this helpful
    Share this post

  7. #7
    L'avatar di S.V. Splinter Cell & Far Cry Moderator
    Registrato dal
    Feb 2008
    Messaggi
    3,308
    ovunque viene titolato "ubisoft ridurrà la parte narrativa nei suoi prossimi titoli, a cominciare da AC".... Poi leggi più nel dettaglio le dichiarazioni dei devs in cui sostanzialmente indicano una presunta trama che metta al centro i giocatori. Molti si allarmano, io cerco di leggere tra le righe. Secondo voi, si va verso il gioco di ruolo si o no?
     6 people found this helpful
    Share this post

  8. #8
    In sostanza,se ti fidi delle mie parole Stef,assolutamente no.Stanno solo attuando il "principio di Oscar Wilde"..ecco perchè sono così vaghi per la comprensione dei "comuni" sul Social Media

    Leggendo i commenti dei ragazzi,mi trovo molto d'accordo.Seguirò gli sviluppi assieme a qualche amico degli esperti del settore.Ti terrò aggiornato

    Edit : Enrì,finalmente scrivi un pò anche sui Topic,oltre che la sezione privata.Bravo bravo lo apprezzo molto
     6 people found this helpful
    Share this post

  9. #9
    Originariamente inviato da Andrea_Sara07 Go to original post
    In sostanza,se ti fidi delle mie parole Stef,assolutamente no.Stanno solo attuando il "principio di Oscar Wilde"..ecco perchè sono così vaghi per la comprensione dei "comuni" sul Social Media

    Leggendo i commenti dei ragazzi,mi trovo molto d'accordo.Seguirò gli sviluppi assieme a qualche amico degli esperti del settore.Ti terrò aggiornato

    Edit : Enrì,finalmente scrivi un pò anche sui Topic,oltre che la sezione privata.Bravo bravo lo apprezzo molto
    Mi associo in pieno con gli altri Zi Ndrè,sottolineando che il suddetto "principio" lo condivido anch'io,come tocco di classe
     5 people found this helpful
    Share this post