Ho visionato tutto il visionabile in rete per quanto riguarda il gameplay di Origins, e francamente non lo attendo come ho atteso i precedenti capitoli. Questa volta non acquisterò nessuna special-deluxe-elite-fanta-super edition come ho fatto con i capitoli degli anni passati. Non l'ho prenotato come ero solito fare, e lo comprerò online rivolgendomi al miglior offerente. Se non fossi uno stramaledetto fanboy della saga, lo prenderei di sicuro quando costerà meno di 30 euro. E' vero, sono un patetico fanboy che vuole assolutamente mettere mano al gioco al day one, ma è anche vero che sto facendo di tutto per disintossicarmi e tornare con i pedi per terra, valutando obiettivamente il valore intrinseco di un gioco. Diciamocelo chiaramente, l'anno di pausa è servito a ben poco. Il combat system ha fatto diversi passi indietro rispetto ai predecessori. Basti guardare il combattimento con il gladiatore. Lo trovo estremamente "legnoso" e altrettanto noioso. Per non parlare poi dell'"aquila drone" che va a sostituirsi al classico occhio dell'aquila che tanto mi piaceva. Miliardi di collezionabili da raccogliere, e una valanga di missioni secondarie, non lo rendono molto diverso dai due capitoli precedenti. Origins ha preso in prestito fin troppo da Horizon, senza tuttavia riuscire ad eguagliarlo, nè tantomeno a far di meglio in quanto ad originalità ed esecuzione tecnica. Peccato. Ubisoft poteva decisamente giocarsi meglio le meravigliose carte, potenzialmente vincenti, che aveva in mano.